Ossigeno

L’ossigeno è l’elemento chimico della tavola periodica degli elementi, che ha come simbolo O e come numero atomico 8. L’elemento è comune e si trova non solo sulla Terra ma in tutto l’universo. L’ossigeno libero, come lo si trova sulla Terra, è termodinamicamente instabile, ma esiste grazie all’azione della fotosintesi delle piante.

L’ossigeno venne scoperto dal farmacista svedese Karl Wilhelm Scheele nel 1771, ma la sua scoperta non venne immediatamente riconoscuta, e quella indipendente fatta nel 1774 da Joseph Priestley ricevette maggiore riconoscimento pubblico. Nello stesso anno Antoine Laurent Lavoisier diede il nome all’elemento, ma solo nel 1777, Scheele lo riconobbe come un componente dell’aria. Nel 1781, Antoine Lavoisier na accertò la funzione indispensabile per i fenomeni di respirazione e di combustione. La parola ossigeno deriva da due termini greci: oxys (acido) e gennan (generare).

L’ossigeno è l’elemento più abbondante della crosta terrestre, si stima che ammonti al 46,7%. L’ossigeno forma l’87% degli oceani (in quanto componente dell’acqua, H2O) e il 20% dell’atmosfera terrestre (come O2 o O3, ozono). I composti di ossigeno, in particolare ossidi metallici, silicati (SiO44-) e carbonati (CO32-), si trovano comunemente nelle rocce e nel terreno. L’acqua ghiacciata è un solido comune sui pianeti e le comete. Le calotte polari di Marte sono composte da anidride carbonica congelata. I composti di ossigeno si trovano in tutto l’universo e lo spettro dell’ossigeno è spesso rintracciabile nelle stelle.

Caratteristiche tecniche

Titolo: ………………………….³ 99.5%
Densità relativa (aria = 1)………1.1
Aspetto………………………..gas incolore
Odore………………………….gas inodore
Limiti di infiammabilità in aria…non applicabile

Avvertenze

Ossidante.
Alimenta fortemente la combustione.
Può reagire violentemente con i materiali combustibili.
Inoltre il contatto con il prodotto, in fase liquida, può provocare ustioni da freddo e da congelamento.

Applicazioni
* saldatura e taglio (ad energia autogena)
* arricchimento dell’aria nella produzione di: vetro, fritte, lana di roccia, cemento, dolomite,
* calce, materiali refrattari
* bruciatori ossigeno-combustibile per la fusione del vetro
* industria chimica
* trattamento biologico o chimico delle acque reflue
* stabilizzazione dei fanghi
* produzione di ozono
* inceneritori industriali
* wet oxidation
* ossidazione dei solfuri
* arricchimento dell’aria in altoforni, cubilotti e forni rotativi
* bruciatori ossigeno-combustibile nei forni elettrici, nei forni fusori rotativi per: piombo, rame,
* alluminio, oro e argento, stagno, ghisa e acciaio
* gas medicinale per respirazione (F.U.)
* allevamento e trasporto dei pesci.

<< indietro
© 2008 STELLA GAS di Valter Pace Filippo C.so Vercelli, 143 - 10015 Ivrea (TO) - Tel. +39 0125.25.11.50 - Fax +39 0125.61.51.47 - P.IVA 05969660017   
Cookie policy | by polyedro