Elio

L’elio è l’elemento chimico della tavola periodica degli elementi che ha come simbolo He e come numero atomico 2. È un gas nobile incolore e inodore; ha il più basso punto di ebollizione fra tutti gli elementi e può solidificare solo se sottoposto ad altissime pressioni. Si presenta come gas monoatomico ed è chimicamente inerte. È il secondo elemento più diffuso nell’universo, dopo l’idrogeno.

Tracce di elio, dovute al decadimento di certi minerali, sono presenti nell’atmosfera terrestre; l’elio si trova inoltre in alcune acque minerali e, in quantità economicamente sfruttabili, anche in alcuni gas naturali. È usato nei palloni aerostatici, come liquido refrigerante per i magneti superconduttori e come gas nelle miscele per le immersioni di profondità.

L’elio (dal greco helios, sole) fu scoperto dal francese Pierre Janssen e dall’inglese Norman Lockyer, indipendentemente l’uno dall’altro, nel 1868. Entrambi stavano studiando la luce solare durante un’eclissi e, analizzandone lo spettro trovarono la linea di emissione di un elemento sconosciuto. Eduard Frankland confermò la scoperta di Janssen e propose che il nome dell’elemento ricordasse Helios il dio greco del sole, con l’aggiunta dell suffisso -ium (in inglese), perché ci si aspettava che il nuovo elemento fosse un metallo. Venne isolato da Sir William Ramsay nel 1895, dalla clevite e definitivamente classificato come non metallo. I chimici svedesi Nils Langlet e Per Theodor Cleve, lavorando indipendentemente da Ramsay, riuscirono a isolare l’elio dalla clevite all’incirca nello stesso periodo.

Nel 1907 Ernest Rutherford e Thomas Royds riuscirono a dimostrare che le particelle alfa sono nuclei di elio. Nel 1908 il fisico olandese Heike Kamerlingh Onnes produsse il primo elio liquido raffreddandolo a 0,9°K, un’impresa che gli valse il Premio Nobel. Nel 1926 un suo studente, Willem Hendrik Keesom, riusci per primo a solidificare l’elio.

Caratteristiche tecniche
Titolo: ………………………….³ 99.998%
Densità relativa (aria = 1)………0.138
Aspetto………………………..gas incolore
Odore………………………….gas inodore
Limiti di infiammabilità in aria…non infiammabile

Avvertenze
In alta concentrazione può provocare asfissia.

Applicazioni
* gas cromatografia
* palloni aerostatici
* laser (puro e in miscela)
* industria elettronica
* studi e ricerche. L’elio può essere fornito anche:
* con purezza: grado 5.5 – 6.0
* nelle miscele di saldatura in varie percentuali
* nelle miscele speciali e nelle miscele di taratura di composizione a richiesta.

<< indietro
© 2008 STELLA GAS di Valter Pace Filippo C.so Vercelli, 143 - 10015 Ivrea (TO) - Tel. +39 0125.25.11.50 - Fax +39 0125.61.51.47 - P.IVA 05969660017   
Cookie policy | by polyedro