Anidride carbonica

L’anidride carbonica (nota anche come diossido di carbonio o biossido di carbonio) è un’anidride formata da un atomo di carbonio legato a due atomi di ossigeno. È una sostanza fondamentale nei processi vitali delle piante e degli animali. È inoltre il principale gas serra presente nell’atmosfera terrestre.

L’anidride carbonica è un prodotto di rifiuto degli organismi che ottengono l’energia dall’ossidazione degli zuccheri o dei grassi, sistema di reazioni che fa parte del loro metabolismo, in un processo chiamato respirazione cellulare. Quest’ultimo è proprio di piante, animali, molti funghi e alcuni batteri. Negli animali superiori, l’anidride carbonica viaggia nel sangue (in soluzione) andando dai tessuti del corpo ai polmoni, dove viene espirata.

L’anidride carbonica nell’aria è presente in quantità inferiori allo 0,1%, mentre nell’aria esalata dopo un respiro è circa il 4,5%. Un’atmosfera che contiene oltre il 5% di anidride carbonica è tossica per gli esseri umani e per gli animali, dato che va a saturare l’emoglobina del sangue impedendole di legarsi all’ossigeno e bloccando quindi l’ossigenazione dei tessuti. Sia quando viene usata in forma gassosa, sia quando viene usata come ghiaccio secco, l’anidride carbonica va maneggiata in spazi ben areati.

I limiti fissati dall’OSHA (l’agenzia statunitense per la sicurezza sui luoghi di lavoro) per la concentrazione dell’anidride carbonica sul posto di lavoro sono lo 0,05%(500 ppm) per un’esposizione continua e lo 0,3% per un’esposizione breve (fino a dieci minuti). Concentrazioni superiori allo 0,4% sono considerate immediatamente pericolose per la vita e la salute. Persone che respirano un’aria contenente lo 0,5% (5000 ppm) di anidride carbonica per più di mezz’ora mostrano i sintomi di un’ipercapnia acuta.
L’anidride carbonica è comunque molto meno tossica dell’ossido di carbonio, CO, che produce incoscienza nel giro di pochissimi minuti.

La maggior parte dell’anidride carbonica presente nel sangue (il 72%) è presente in forma di ione bicarbonato, HCO3-, dove funge da tampone per la regolazione del pH sanguigno. Il livello ottimale dello ione bicarbonato è mantenuto attraverso la frequenza del respiro e la contrazione o la dilatazione dei vasi sanguigni e delle vie polmonari.

Esposte alla luce, le piante assorbono anidride carbonica dall’atmosfera attraverso la fotosintesi, tramite la quale anidride carbonica e acqua vengono convertiti in glucosio e ossigeno. In assenza di luce, anche le piante emettono anidride carbonica in conseguenza della respirazione cellulare.
Il comportamento dell’anidride carbonica fu descritto per la prima volta dal chimico Jan Baptist van Helmont nel XVII secolo.

Caratteristiche tecniche
Titolo: ………………………….³ 99.5%
Densità relativa (aria = 1)………1.529
Aspetto………………………..gas incolore
Odore………………………….gas inodore
Limiti di infiammabilità in aria…non infiammabile

Avvertenze
In alta concentrazione può provocare asfissia.
Inoltre il contatto con il prodotto, in fase liquida, può provocare ustioni da freddo e da congelamento.

Applicazioni

* saldatura e taglio all’arco elettrico
* surgelazione e confezionamento alimentare
* gasatura di acque minerali e bibite
* controllo del PH
* termoregolazione di impasti alimentari
* sistemi antincendio
* impieghi del ghiaccio secco

<< indietro
© 2008 STELLA GAS di Valter Pace Filippo C.so Vercelli, 143 - 10015 Ivrea (TO) - Tel. +39 0125.25.11.50 - Fax +39 0125.61.51.47 - P.IVA 05969660017   
Cookie policy | by polyedro