Acetilene

L’acetilene (o etino) è il più semplice degli alchini, idrocarburi con un triplo legame carbonio-carbonio. Fu scoperto nel 1836 dal chimico inglese Edmund Davy.
A temperatura e pressione standard è un gas incolore ed estremamente infiammabile. È un gas estremamente pericoloso perché può esplodere anche con inneschi minimi e per questo è normalmente diluito nell’acetone.
La maggior parte dell’acetilene (~80%) è utilizzata come intermedio di sintesi di altri composti; circa il 20% della produzione annua di acetilene è usato per saldatura e taglio dei metalli (ossiacetilene), dato che la sua combustione con l’ossigeno produce una fiamma la cui temperatura arriva a circa 3300°C. L’acetilene è anche usato nella lavorazione dell’acciaio.
L’acetilene è utilizzato nei dispositivi di illuminazione utilizzati dagli speleologi dove viene prodotto in situ a partire dal carburo di calcio facendolo reagire con l’acqua.
L’acetilene viene utilizzato anche in agricoltura per far maturare più velocemente tutte le varietà di mela.
Viene utilizzato anche in saldatura ed in brasatura, sia in bombole sia prodotto in loco da gasogeni, anche se la saldatura elettrica da circa 50 anni sta progressivamente soppiantando l’uso della saldatura a cannello.
La molecola dell’acetilene ha geometria lineare, ovvero tutti e quattro gli atomi sono allineati lungo l’asse del triplo legame che unisce i due atomi di carbonio che hanno ibridazione sp. Dal punto di vista chimico, la reattività dell’acetilene è simile a quella dell’etene, ovvero si manifesta attraverso reazioni di addizione al triplo legame.
Una particolarità dell’acetilene (e in genere degli alchini terminali, ossia quelli che hanno struttura tipo R-C≡C-H) è l’acidità degli atomi di idrogeno. Per trattamento con basi forti, l’acetilene perde uno o entrambi gli idrogeni formando l’anione HC≡C- (acetiluro) o il dianione C22- (carburo).
Data l’estrema facilità con cui brucia ed esplode, nonché l’elevata energia liberata dalle sue esplosioni, l’acetilene va manipolato con estrema cautela.

Caratteristiche tecniche
Titolo: ………………………….³ 99.0%
Densità relativa (aria = 1)………0.9
Aspetto………………………..gas incolore
Odore………………………….etereo, dolciastro
Limiti di infiammabilità in aria…2.0 ÷ 82%

<< indietro
© 2008 STELLA GAS di Valter Pace Filippo C.so Vercelli, 143 - 10015 Ivrea (TO) - Tel. +39 0125.25.11.50 - Fax +39 0125.61.51.47 - P.IVA 05969660017   
Cookie policy | by polyedro